Come rispondere alle domande di intervista sul tuo lavoro Pace

Come rispondere alle domande di intervista sul tuo lavoro Pace
Contenuto Dell'Articolo:
Quando ti viene chiesto di descrivere il passo a cui si lavora, attenzione a come rispondi. Questa è una domanda in cui il veloce non è necessariamente migliore. La maggior parte dei datori di lavoro preferisce assumere impiegati che lavorano a un ritmo costante e producono risultati di qualità. Qualcuno che è troppo lento per ottenere il lavoro in un periodo di tempo ragionevole non sarà un buon affitto.

Quando ti viene chiesto di descrivere il passo a cui si lavora, attenzione a come rispondi. Questa è una domanda in cui il veloce non è necessariamente migliore. La maggior parte dei datori di lavoro preferisce assumere impiegati che lavorano a un ritmo costante e producono risultati di qualità. Qualcuno che è troppo lento per ottenere il lavoro in un periodo di tempo ragionevole non sarà un buon affitto. Nessuno è un candidato che lavora freneticamente tutto il giorno perché potrebbero fare più errori o bruciare più facilmente.

Sottolinea la stabilità e la qualità

Un modo per rispondere a questa domanda è di dire che lavorate a un ritmo costante ma di solito compilate il lavoro prima della scadenza. Vogli anche sottolineare che si ottengono risultati di qualità al vostro ritmo. Fornire un esempio specifico di un tempo in cui lavorare a questo ritmo ti ha aiutato a ottenere risultati.

Discuti la tua capacità di gestire i progetti e di farli fare, o in anticipo, di orario. Se si lavora in un lavoro in cui è stato impostato un criterio (cioè il numero di chiamate effettuate o ha risposto a) che misura le realizzazioni, discutere di come hai raggiunto o superato questi obiettivi.

Esempi di risposte

  • Di solito lavoro a un ritmo costante e coerente. A causa della mia capacità di organizzare e pianificare il mio programma di lavoro, ho sempre completato il mio lavoro prima del tempo. Ad esempio, quando mi è stato assegnato un grande progetto in sei mesi, ho rotto il progetto in grandi obiettivi e piccoli obiettivi quotidiani. Ho creato un programma e ho controllato costantemente ognuno di questi obiettivi, pur completando con successo i miei altri compiti. Finalmente ho terminato il progetto una settimana prima del programma.
  • Mi considero un lavoratore diligente che evita il procrastinazione. Al mio lavoro di vendita precedente, abbiamo dovuto fare almeno 30 chiamate ogni turno, oltre alle nostre altre responsabilità amministrative. Mentre alcune persone hanno salvato tutte le loro richieste per la fine del loro turno, che a volte ha portato a persone che mancavano la loro quota, ho diviso il mio tempo tra fare chiamate e fare le mie altre mansioni. Non sono facilmente distratto, ma posso equilibrare lavorando costantemente su più attività. Questo mi permette di completare tutto il mio lavoro in tempo e di produrre risultati di qualità. Ho vinto il "miglior venditore" tre volte alla mia precedente azienda.