Come l'asta dello spettro cambierà la TV locale per sempre



Come l'asta dello spettro cambierà per sempre la TV locale

La maggior parte dei telespettatori non pensa mai alle onde d'onda effettive che portano il segnale delle loro stazioni locali. Quelle invisibili airwaves sono preziose proprietà immobiliari che le aziende del telefono cellulare piacerebbe avere. Per questo motivo la Federal Communications Commission (FCC) sta prendendo il passo senza precedenti di fare un'offerta tentata alle stazioni televisive per cercare di liberare lo spazio per l'utilizzo del cellulare.

L'asta dello spettro

Il FCC detiene quello che viene chiamato "asta di spettro" a partire dal 29 marzo 2016.

I proprietari delle stazioni TV locali hanno la possibilità di mettere lo spazio di airwave in asta. Se si raggiunge un accordo, una stazione televisiva spingerà l'aria in modo permanente, diminuire il segnale o eventualmente condividere un canale con un'altra stazione. In cambio, i proprietari della stazione potevano mettere in tasca milioni di dollari.

L'idea è quella di liberare lo spazio per un uso avanzato di smartphone, inclusa la prossima tecnologia 5G. Lo spazio a onde per questi dispositivi deve provenire da qualche parte, quindi il governo ha deciso che questo era il modo migliore per fare la transizione. Si stima che l'asta porterà 60 miliardi di dollari o più all'U.S. Tesoreria.

Sarà un processo complicato. Ci sarà un'asta per determinare il valore di uno spettro della stazione televisiva, poi un'altra asta per vendere quella fetta dello spettro ad una società di telefonia wireless o qualcun altro interessata a farlo. Quindi, le stazioni televisive rimanenti avranno il loro numero di canali riassegnato in modo che siano "reimballati" in uno spazio più piccolo e più efficiente, che libererà lo spettro non utilizzato per i telefoni cellulari.

Quali stazioni stanno mettendo a posto per l'asta?

Non è richiesta la partecipazione di una stazione televisiva. Ma per una piccola, poco guardata stazione che potrebbe essere difficile pagare le bollette, potrebbe essere più facile per il proprietario della stazione di contanti con questa asta e camminare, piuttosto che cercare di vendere la stazione a qualcun altro.

Una stazione non deve spegnere completamente l'aria. Può offrire di condividere un canale con un'altra stazione o spostarsi in una posizione di canale meno desiderabile, passando da UHF a VHF o viceversa.

Come influire l'asta sulla visualizzazione TV?

Non sarà solo dopo che le aste sono finite, sapremo come questo influirà sulla visualizzazione TV in tutto il paese. Le stazioni hanno 39 mesi per uscire dall'aria o apportare altre modifiche, per cui occorrerà tempo per conoscere gli effetti completi.

Ecco uno scenario di ciò che potrebbe succedere in una città: una piccola stazione di affiliazione della rete di trasmissione CW va fuori dall'aria. Prima che qualcuno abbia la possibilità di panico di perdere la programmazione CW, la stazione numero uno in città prende la CW per metterla su uno dei suoi sottocannelli.Fintanto che le compagnie di comunicazione via cavo e satellitari lo prendono in mente, le persone a casa potrebbero non sapere la differenza.

È possibile che l'effetto più grande per gli spettatori in molti mercati è semplicemente di risanare i loro televisori, in modo che se i canali si sono spostati, i loro televisori possono trovarli. Questo è un piccolo inconveniente come i proprietari delle stazioni televisive rake in milioni di dollari e lo spazio dello spettro viene fornito per la prossima generazione di smartphone.

Ma in realtà, è la prova che le trasmissioni televisive devono passare da parte per far posto avanti nella tecnologia telefonica. Questa è veramente una sveglia per chi nel settore dei media ha pensato che la TV non avrebbe mai giocato secondo violino a qualsiasi altro dispositivo.