I costi nascosti dei tassi di rifornimento

I costi nascosti dei tassi di ripopolamento
Contenuto Dell'Articolo:
Molti negozi mostrano sicuramente segni che leggono qualcosa di simile a "Provare per 30 giorni e restituirlo per un rimborso completo se non sei completamente soddisfatto". È un messaggio di vendita forte che i rivenditori utilizzano per spingere i consumatori all'acquisto. Alcuni clienti si sentono più sicuri dell'acquisto di un elemento che possono restituire se non sono soddisfatti.

Molti negozi mostrano sicuramente segni che leggono qualcosa di simile a "Provare per 30 giorni e restituirlo per un rimborso completo se non sei completamente soddisfatto". È un messaggio di vendita forte che i rivenditori utilizzano per spingere i consumatori all'acquisto. Alcuni clienti si sentono più sicuri dell'acquisto di un elemento che possono restituire se non sono soddisfatti. E mentre la maggior parte dei negozi rinomati accetta restituzioni, l'importo che i clienti riceveranno potrebbe essere notevolmente minore se il negozio ha tasse di rifornimento.

Quali sono le tasse di rifornimento?

Alcuni rivenditori pagano tasse di rifornimento ai clienti che restituiscono merce non difettosa. Aiuta i depositi ad assorbire le perdite che si verificano quando la merce viene restituita. Ciò include il pagamento dei dipendenti al processo di restituzione, riconfezionamento e ripopolamento della merce, prova dei prodotti, rimozione dei dati e riduzione del prezzo perché la merce è stata rimossa dalla scatola e non può più essere venduta come nuova.

Le tasse di ripopolamento medio sono del 10-20% (e fino al 50%) del prezzo al dettaglio. I costi di ripopolamento sono spesso dedotti dai ritorni dell'elettronica, dei computer, dei materassi, delle fondazioni, degli arredi interni e degli interni imbottiti, dei riscaldatori d'acqua, degli elettrodomestici incorporati, delle attrezzature all'aperto e degli ordini speciali. L'abbigliamento che è fuori stagione è anche soggetto a tasse di rifornimento in alcuni negozi.

leggi statali

Molti stati hanno norme che regolano le tasse di ripopolamento, compresi quando e come i negozi comunicano ai clienti circa le tasse.

I segni di politica accentuati sul piano di vendita e all'interno delle aree di registro sono una regola comune. La maggior parte degli stati non consente la riscossione di spese di ripopolamento su merce difettosa restituita o quando un prodotto non corretto è stato spedito al cliente.

Quanto può ricompensare le tariffe?

Ecco una politica tipica sulle tasse di rifornimento:

"Un costo di rifornimento del 15% verrà addebitato sui computer portatili aperti, proiettori, videocamere, fotocamere digitali, rilevatori radar, navigazione GPS e sistemi video in auto a meno che non siano difettosi o è vietato dalla legge. Un servizio di ripristino del 25% verrà addebitato sui Prodotti Speciali di Ordine, compresi gli apparecchi a meno che non siano difettosi o vietati dalla legge. "

In base a questa norma, se un cliente ha restituito un computer portatile che costa $ 600 verrà addebitato 90 dollari. 00 nelle spese di rifornimento.

Se una coppia speciale ha ordinato una televisione da 70 pollici che l'archivio normalmente non è in magazzino e il costo è stato di $ 1, 999. 99 e poi dovevano restituirlo perché era troppo grande per il muro dove era per appendere, avrebbero dovuto pagare 500 dollari in tasse di rifornimento perché era un ordine speciale.

Ecco come puoi evitare di pagare le tasse di ripopolamento

  • Conoscere il criterio del negozio
    Se non viene visualizzato un segno di politica, chiedere di parlare con un gestore e spiegare il criterio.Chiedere una copia della politica per i tuoi record. È rischioso fare un acquisto senza la politica scritta. La persona che ha citato la politica non può essere impiegato presso il negozio quando si va a restituirlo.
  • Guardi per i giorni di ritorno più breve
    I prodotti con tasse di rifornimento spesso devono essere restituiti prima di altri prodotti nel negozio. Ciò è particolarmente vero intorno alle feste quando molti negozi pubblicizzano date di ritorno più lunghe. Controllare la piccola stampa sulle politiche di rimpatrio.
  • Controllare il numero di modello prima di aprire il pacchetto
    Quando ordinate la merce che viene consegnata, sempre verificare il numero di modello guardando all'esterno dell'imballo. Non aprire l'imballo se non è il modello corretto.
  • Tenere tutti gli accessori, i manuali e le confezioni intatte
    Evitare di compromettere l'imballaggio del prodotto. Se avete bisogno di aprire la scatola, tenere tutto ciò che è dentro, compresi i piccoli baggies che tengono le batterie.
  • Aprire pacchetti con attenzione
    L'imballaggio è costoso per i rivenditori a sostituire. Maggiore è la scatola quando si va a restituire l'elemento, la migliore probabilità che tu non sia addebitato un costo.
  • Acquista certificati regalo
    Se state comprando un regalo, allora un certificato regalo potrebbe essere una scelta migliore.
  • Conoscere le leggi del tuo stato
    La maggior parte degli Stati ha leggi in materia di diritti di rifornimento. In alcuni stati, potrebbe esserci un limite di dollaro sulle tasse di rifornimento o può essere illegale per qualsiasi importo da imputare. Contatta il tuo Dipartimento per gli affari dei consumatori e scopri quali sono le leggi in cui vivi.
  • Prodotti difettosi o articoli mancanti
    Se acquisti un limone, non pagare una tassa di rifornimento. Se un negozio insiste sul pagamento della tassa, rivolgersi al servizio clienti del servizio clienti.

The Bottom-Line

Ricerca prima di acquistare. Ottieni l'approvazione scritta di un gestore per tutte le eccezioni della politica aziendale. Se non si vede un criterio di riscossione scritta, chiedere una copia prima di effettuare l'acquisto. Se scoprirai che verrà addebitata una tassa di rifornimento, cercare di negoziare una somma minore e ricevere per iscritto.