Budgeting senza senso di colpa: No Blame, No Shame

Budgeting privo di colpa: Impostazione di un bilancio senza colpa, senza vergogna
Contenuto Dell'Articolo:
Impostare categorie di budget, calcolare importi di bilancio Senza un preventivo, molti di noi semplicemente confondono, cercando di rimanere un passo avanti rispetto alle nostre fatture. Se la parola "budget" ti fa cringe, pensa al processo come (1) riassumendo come spendi il tuo reddito e (2) creando delle linee guida per la tua spesa.

Impostare categorie di budget, calcolare importi di bilancio Senza un preventivo, molti di noi semplicemente confondono, cercando di rimanere un passo avanti rispetto alle nostre fatture. Se la parola "budget" ti fa cringe, pensa al processo come (1) riassumendo come spendi il tuo reddito e (2) creando delle linee guida per la tua spesa. Nessuna colpa, nessuna vergogna, nessuna privazione e nessuna colpa. Pensare a un bilancio come una dieta finanziaria è un modo sicuro per farsi scappare per il fallimento.

Un bilancio è semplicemente uno strumento per aumentare la tua coscienza di come e dove spendi i tuoi soldi e (2) una linea guida per aiutarti a spendere i tuoi soldi sulle cose più importanti a te.

Passaggio 1: impostare le categorie

Il primo passo è impostare le categorie di reddito e spese per monitorare. Un errore comune è quello di cercare di adattare la tua spesa a categorie di altri. Mentre le categorie di base come l'alloggio, le utilità, l'assicurazione e il cibo si applicano a tutti noi, ognuno di noi ha spese che sono uniche per la nostra situazione personale.

Un bilancio di successo includerà categorie che riflettono il modo in cui effettivamente spendete denaro. Ad esempio, se si mangia regolarmente il pranzo al lavoro, si desidera una sottocategoria sotto "Food" per "Lunches Out". Pensate ai tuoi hobby (golf, artigianato, giardinaggio) e le tue abitudini (fumare, bere, acquistare una tazza di caffè ogni giorno) per identificare altre categorie di spesa. L'idea è di diventare più consapevoli di dove va il tuo denaro in modo da poter prendere decisioni consapevoli sulla spesa.

Se aiuta a iniziare con un foglio di lavoro a bilancio in scatola, molti sono disponibili nei libri e in linea, ma assicuratevi di aggiungere ed eliminare categorie per personalizzare il foglio di lavoro alle proprie esigenze.

Fase due: Calcola importi di bilancio

Per iniziare, raccogliete il maggior numero possibile di stub, fatture e ricevute. Calcola la tua paga lorda media mensile (prima delle imposte) aggiungendo la retribuzione lorda su quattro stub pagati se sei pagato settimanalmente o due stub pagati se sei pagato due volte al mese.

Se la tua retribuzione varia sostanzialmente dal periodo pagato al periodo di pagamento, prova a trovare la più accurata media mensile possibile. Ora fai lo stesso per qualsiasi reddito di interessi, dividendi, bonus o altri redditi vari.

In seguito, iniziare a passare attraverso le tue bollette per almeno gli ultimi tre mesi e elencare le spese mensili su un foglio di lavoro di bilancio. Rendere le tue categorie abbastanza dettagliate per fornirti informazioni utili sulle tue abitudini di spesa, ma non così dettagliate che tu diventa impallidito in dettagli banali. Ricorda, questo deve essere qualcosa che ti attacchi a lungo termine, quindi non vuoi che sia troppo di un lavoro.

Per ottenere i tuoi importi budget mensili per ogni categoria, è importante percorrere una linea sottile tra il realismo delle spese effettive e l'impostazione dei livelli di spesa mirati che consentono di risparmiare.Anche i costi apparentemente fissi come l'alloggio o le utilità possono spesso essere ridotti. Iniziate esaminando le tue fatture degli ultimi mesi e inserendo gli importi budget mensili per ogni categoria. Più tardi, quando avrai una migliore comprensione della tua spesa, cercherai di ridurre molte di queste spese.

Vedi pagina due: "Registra le spese, imposta obiettivi e fai regolazioni"

Registra le tue spese, imposta obiettivi e fai regolazioni Pagina Uno è stato discusso l'impostazione delle categorie e il calcolo degli importi di bilancio. Questa pagina descrive la registrazione delle spese, l'impostazione degli obiettivi e la regolazione.

Passo tre: registra le tue spese

Quando hai individuato ed elencato stime mensili per i tuoi importi budgetati, utilizza il tuo libretto di assegni per registrare le tue spese del mese nelle categorie appropriate.

Non dimenticare di registrare le spese in denaro. Li metterli in un piccolo quaderno mentre spendi il denaro, o scribili su un pezzo di carta e inseriscilo in un file per essere classificato e raggiunto alla fine del mese. Potresti essere sconvolto da dove va in contanti, specialmente se fai frequenti ritiri di ATM da parte dei tuoi conti bancari.

Subtotale le categorie di reddito e spese e (tamburo, per favore!) Sottrarre le spese totali dal reddito totale per arrivare al tuo reddito netto. Se hai registrato tutto il tuo reddito e le spese per il mese, questo sarà l'importo di soldi che avete lasciato per i risparmi, i fondi di emergenza ecc.

Se il numero è negativo, le vostre spese sono maggiori del tuo reddito . Non scoraggiatevi. Le probabilità sono che la tua situazione può essere notevolmente migliorata cambiando le abitudini di spesa.

Se sei abbastanza fortunato ad avere un reddito netto positivo, assicuratevi di trasferire la maggior parte di esso ad un conto di risparmio o di investimento alla fine di ogni mese.

Il denaro aggiuntivo lasciato in un conto corrente regolare ha un modo per ottenere speso.

Passo quattro: impostare obiettivi e modifiche

Dopo aver monitorato la tua spesa effettiva per un mese o due, potrai meglio identificare dove puoi comodamente effettuare tagli e regolazioni per iniziare a risparmiare. Considera questo un processo di scoperta di sé.

Molte persone non hanno una chiara idea di dove va il loro denaro finché non cominciano a seguire la loro spesa e poi sono solitamente molto sorpresi di quanto spendono in determinate categorie per un mese o più mesi. Non puoi controllare i tuoi soldi fino a quando non saprai quanto hai e da dove va.

Una volta che hai messo a punto il processo di budgeting, esamini approfonditamente le tue categorie di spesa più grandi, fai un'idea di modi per ridurre la spesa in categorie specifiche e impostare obiettivi realistici. Non trascurare le categorie di spesa più piccole. A volte questi sono i più facili da fare tagli perché la spesa può essere più discrezionale e piccole quantità possono aggiungere rapidamente.

Se si attenga al processo di budgeting oltre i primi mesi o due, comincerai a vedere un modello nella tua spesa e sarai in grado di identificare aree in cui puoi perdere senza pena il denaro che puoi utilizzare per costruire un fondo di emergenza o salva per un importante acquisto o obiettivo.Il taglio dei costi diventa una sfida che può essere molto gratificante, soprattutto visto che cresce il tuo risparmio. A seguito di un bilancio può essere liberato dall'onere del debito e dalla preoccupazione costante che non sarai in grado di ottenere i tuoi obiettivi finanziari.