Una guida all'investimento in Israele


ETORO - Guida e Opinioni - La Guida Completa per Principianti del 2019 (Jul 2019).



Una guida all'investimento in Israele

Israele è ampiamente considerato uno dei paesi più avanzati dell'Asia sud-occidentale nello sviluppo economico e industriale. Con un'economia robusta e in crescita, il paese è un importante esportatore di tecnologie e prodotti farmaceutici, con il più grande numero di start-up al mondo e delle società quotate NASDAQ al di fuori del Nord America.

In questo articolo esamineremo perché gli investitori internazionali dovrebbero considerare l'investimento in Israele e il modo migliore per costruire l'esposizione nei loro portafogli.

La storia economica turbolenta di Israele

L'economia israeliana ha cominciato su una nota ruvida, nonostante il suo successo nel moderno. Dopo aver raggiunto l'indipendenza nel maggio del 1948, il paese ha affrontato una profonda crisi economica grazie alla devastante guerra arabo-israeliana del 1948. I tre miliardi di marchi pagati dalla Germania a Israele per la persecuzione degli ebrei durante l'Olocausto hanno contribuito a compensare queste perdite negli anni '50.

Dopo i guai negli anni '40 e '50, l'economia ha goduto di forti tassi di crescita economica fino alla crisi delle banche nel 1983 che ha portato a tassi annuali di inflazione prossimi al 450% e si prevede di spostare oltre 1 000 % entro il 1985. Tuttavia, il paese ha attuato con successo un piano di stabilizzazione economica nel 1985 che ha aperto la strada alla rapida crescita negli anni '90. L'economia israeliana potrebbe non essere il più grande del mondo dal prodotto interno lordo (PIL) - a circa 340 miliardi di dollari nel 2017 - ma è leader mondiale nel software, nella telecomunicazione, nei semiconduttori e nei prodotti farmaceutici.

E, con il più grande numero di start-up e NASDAQ quotate al di fuori del Nord America, l'economia del paese sta rapidamente crescendo.

Oltre ai suoi forti tassi di crescita economica, la banca centrale israeliana ha mantenuto una politica monetaria di grande successo. Il paese ha superato un surplus di 60 miliardi di dollari a metà del 2012, con un tasso di disoccupazione che rimane inferiore a quello di altri paesi sviluppati, prima che l'economia globale rallenta.

Nel frattempo, la sua banca centrale è stata classificata come una delle prime al mondo per mantenere la stabilità.

Investire in Israele con ETF

Il modo più semplice per investire in Israele sta utilizzando fondi scambiati in borsa (ETF), che offrono la diversificazione immediata in una singola sicurezza U. S.. Con circa 80 milioni di dollari di attività in gestione, l'iShares MSCI Israel Capped ETF (NYSE: EIS) è una delle opzioni più diffuse per gli investitori che cercano l'esposizione all'economia israeliana.

Mentre l'ETF offre un'esposizione diversificata con 67 azioni nel suo portafoglio, gli investitori dovrebbero considerare il fatto che circa un terzo del fondo è esposto al settore finanziario e quasi il 20% è investito in Teva Pharmaceutical Industries Ltd.(NYSE: TEVA). Il fondo ha anche un rapporto di spesa pari allo 0. 61%, in linea di massima con molti altri ETF nazionali.

Gli investitori che vogliono investire direttamente possono anche considerare gli American Depository Receipts (ADR), che offrono l'esposizione U. S. a singole società. Alcuni degli ADR e degli scambi più diffusi negli Stati Uniti includono:

Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (NYSE: TEVA)

Cellcom Israel Ltd. (NYSE: CEL)

Check Point Software Technologies Ltd.

  • Benefici e rischi per investire in Israele
  • L'economia di Israele può essere dinamica e crescente, ma il paese deve affrontare molti diversi rischi che gli investitori dovrebbero considerare. Ad esempio, il paese affronta numerosi rischi geopolitici provenienti da altri paesi e rischi finanziari del suo grande settore bancario.
  • I vantaggi dell'investimento in Israele includono:
  • Forte Ecosistema di Avviamento
  • . Israele è noto per le sue società di start-up e per la forte industria dei capitali di rischio, con molti investitori che lo confrontano con la Silicon Valley.

Banca centrale efficace

. Molte economie perdono il vapore quando le banche centrali non riescono ad agire correttamente, ma Israele ha una delle banche centrali più votate al mondo.

I rischi di investire in Israele includono:

  • Rischio geopolitico . Israele si trova in una delle regioni più volatili del mondo, dove non è raro che i razzi volano attraverso il suo confine.
  • Politiche politiche . Israele ha politiche politiche un po 'controverse riguardo alla Palestina e alle sue tattiche per affrontare l'Iran.

Conclusioni

  • Israele rappresenta una forte opportunità di investimento in una delle regioni più volatili del mondo da un punto di vista geopolitico. Gli investitori che cercano l'esposizione possono trovare molti ADR tra U. S. - in particolare sul NASDAQ - o considerare l'iShares MSCI Israel Capped ETF (NYSE: EIS) come un approccio più completo per la costruzione dell'esposizione in un portafoglio.