Previsioni finanziarie per la tua piccola impresa


Aspetti che tutto sia Perfetto per Lanciare la tua Idea di Business? Sbagli ! (Jul 2019).



Crescere la tua piccola impresa con la previsione finanziaria

La previsione finanziaria per il futuro non è facile. Nel mondo post 9/11, è diventato molto più difficile perché l'economia è molto più volatile. Tuttavia, le basi della previsione finanziaria rimangono le stesse. I proprietari di piccole imprese devono sviluppare il talento per pianificare in anticipo. È uno dei loro talenti essenziali se vogliono che la loro attività abbia successo.

Per fare un buon lavoro di previsione finanziaria per la piccola impresa, il proprietario dovrebbe sviluppare una serie completa di bilanci previsti.

Questi bilanci predetti, denominati bilanci pro forma, aiutano a prevedere i livelli futuri dei conti di bilancio, nonché i profitti e l'indebitamento anticipato. Questi bilanci pro-forma sono il piano finanziario del piccolo gestore d'impresa.

Perché le piccole imprese hanno bisogno di dichiarazioni Pro forma?

Avendo questo piano finanziario consente al proprietario di tenere traccia degli eventi reali contro il piano finanziario e di apportare le rettifiche come passa l'anno. Questo è prezioso per il proprietario per mantenere l'attività fuori dal problema finanziario in un contesto economico mutevole. Se l'impresa ha bisogno di un prestito bancario o di un altro finanziamento, di solito sono richiesti i prospetti finanziari pro-forma.

Le piccole imprese possono sviluppare i loro bilanci pro-forma per vari periodi di tempo. I periodi più comuni sono sei mesi o un anno. I set di bilanci pro-forma per periodi di tre o cinque anni sono spesso sviluppati per banche o investitori azionari quando si cerca di finanziare.

Entrambi i capitalisti di rischio e gli investitori di angelo richiedono dichiarazioni finanziarie pro-forma.

Per preparare un piano finanziario completo, il metodo migliore è quello di preparare una dichiarazione finanziaria pro forma. Quindi, avrai bisogno di un budget in contanti e, infine, di un foglio di bilancio pro forma. Ecco una panoramica di ciascuna di queste dichiarazioni.

Conto economico Pro Forma

Il conto economico pro forma fornisce una proiezione di quanto profitto l'azienda prevede di guadagnare durante un determinato periodo di tempo. In genere, il piccolo imprenditore segue quattro passaggi per sviluppare il conto economico pro forma:

  • Stabilire una proiezione di vendita
  • Impostare un programma di produzione
  • Calcola le tue altre spese
  • Determinare il tuo guadagno previsto

Dopo utilizzando la proiezione di vendita come punto di partenza, utilizzi il tuo programma di produzione per calcolare il costo delle merci vendute se stai vendendo un prodotto fisico. Se state vendendo un servizio, allora devi mettere un valore sul tuo servizio e sostituire quel valore per il costo delle merci vendute.

Le altre spese che sottrarti alle vendite includono spese generali e amministrative, tasse, dividendi e spese di interesse.A questo punto, si arriva alla stima del profitto lordo, che è il tuo obiettivo per il conto economico pro forma.

Cash Budget

I proprietari di piccole imprese non possono supporre che solo perché mostrano un profitto previsto per la loro attività che tutto è bene. L'utile non è lo stesso di denaro in denaro. Il cash up front è necessario per operare quotidianamente. Di conseguenza, i proprietari di piccole imprese devono anche sviluppare un bilancio di cassa proiettato al fine di assicurare che avranno future liquidità in futuro per operare la loro azienda.

I budget monetari vengono eseguiti su base mensile. Le entrate o gli afflussi di cassa, che di solito sono ricavi di vendita, si basano sulle proiezioni di vendita dal conto economico atteso. Le spese di spesa oi flussi di cassa sono calcolati in modo analogo. La differenza tra loro è il flusso di cassa netto. Il proprietario dell'impresa deve prendere in considerazione se consente ai clienti di pagare il credito e di tenere conto quando si calcola l'afflusso di cassa alla ricezione.

Ogni mese, il piccolo imprenditore calcola se ci saranno abbastanza soldi per soddisfare il saldo minimo di cassa e le necessità in denaro dell'azienda per il mese. Se no, il proprietario dovrà prendere in prestito. Se c'è denaro in eccesso, il proprietario può rimborsare i prestiti passati. In questo modo, il gestore può mantenere una buona maniglia sulla posizione in contanti dell'azienda.

Stato Patrimoniale Pro Forma

Dopo aver sviluppato il conto economico pro forma e il bilancio in contanti, il gestore di piccole imprese ha ora tutte le informazioni necessarie per sviluppare lo stato patrimoniale pro forma.

Il prospetto dello stato patrimoniale mostra i cambiamenti cumulativi nell'azienda nel tempo.

Il proprietario ha anche bisogno di informazioni dal bilancio dello scorso anno. L'ammontare di ciascuna riga di bilancio può essere ottenuto da uno di questi tre documenti. Alcuni dei conti sul saldo, eventualmente debito a lungo termine e / o azioni ordinarie, rimarranno invariati.

Se le attività dell'impresa aumentano rispetto al periodo precedente, il proprietario dell'impresa deve esaminare il lato di responsabilità dello stato patrimoniale e trovare dove l'aumento è in passività per sostenere l'aumento delle attività. Questo è solo uno scenario possibile per il proprietario dell'azienda.