DO NON essere un Marketer. Essere un consumatore.

DO NON essere un Marketer. Essere un consumatore.
Contenuto Dell'Articolo:
Se sei in pubblicità, marketing, pubbliche relazioni, design o un'altra agenzia simile, avrai un titolo che di solito impone quello che fai. MA, non dovrebbe dettare come pensate. Qualunque sia il tuo ruolo nel marketing e nella pubblicità, e potrebbe essere un ruolo molto importante, non puoi sfuggire a un fatto.

Se sei in pubblicità, marketing, pubbliche relazioni, design o un'altra agenzia simile, avrai un titolo che di solito impone quello che fai. MA, non dovrebbe dettare come pensate.

Qualunque sia il tuo ruolo nel marketing e nella pubblicità, e potrebbe essere un ruolo molto importante, non puoi sfuggire a un fatto. Una verità assoluta che tu o chiunque altro nell'industria non possa negare.

Tu sei un consumatore.


Siamo tutti i consumatori. Ma noi lo dimentichiamo.
Sei tu. La persona che ti siede seduta davanti a te è. L'amministratore delegato della tua azienda è. Così è il cameriere. Le cose acquistate. Si va nei negozi. Seleziona attentamente gli elementi. Non importa se questi negozi vendono cose per un solo dollaro o sono boutique di scarpe di alto livello su Rodeo Drive. Hai soldi, spendi soldi, quindi consumi.

Improvvisamente, il cambiamento di paradigma dal consumatore al marketing sbronza gran parte del buon senso, e l'esperienza, fuori dalla stanza. Ecco che parole come l'approccio a 360 gradi, marketing contestuale, disruptori, iperlocali e zeitgeist entrano nella stanza. È diventato così male che "bingo di parole" è comune per giocare in agenzie e dipartimenti di marketing in tutto il mondo.

Ma mostri queste buzzwords alla persona media in un negozio di alimentari e guarderanno l'elenco come è scritto in Klingon.

Tutti iniziano ad esaminare i fogli di calcolo demografici e si trovano nelle profondità di PowerPoint presentando grafici e grafici del "target audience". "

Tu annuisci la testa, scrivi alcune note e inizia a dipingere questa figura omogenea.

Un maschio di 31-45 anni, con un reddito medio basso, uno sfondo etnico misto e una moglie e 2,4 bambini. Questa persona non esiste.


Non creare marketing per persone senza volto e statistiche

Non esiste una cosa come 2. 4 bambini. Non esiste un uomo maschio di 31-45 anni. E 'tutta una sciocchezza, scritta in briefs creativi e presentazioni di marketing, perché è molto più facile individuare una vasta gamma di persone rispetto a quella di concentrarsi su una persona reale.

Eppure, ogni giorno si sviluppano campagne di marketing e pubblicità in considerazione di questo bizzarro bersaglio. Le campagne sono senza anima e sono uscite da incontri che prendono idee creative, progettate per connettersi con le persone reali e dare loro la morte di mille tagli.

"I nostri dati

indicano che le persone vogliono vedere più persone che ballano negli annunci. Inoltre, parlando di neonati e animali stanno ottenendo un grosso sollevamento, in modo che sbarazzino che dentro. Inoltre, se si potrebbe anche mirare questa campagna alle donne e agli uomini, anche se è un prodotto di un uomo, che sarebbe molto utile." Questo non è il pensiero di un consumatore. È l'iperbole di marketing. Ecco perché ci sono così tanti annunci terribili là fuori, paralizzati da innumerevoli riunioni di clienti e giri di cambiamenti. E poi, sono spinti dalla porta, a malapena viva, per morire una morte scoraggiante per mano di veri consumatori che non hanno idea di come rapportarsi con l'immondizia che è stata spinta a loro.

Non solo, ma i media acquistano per questi terribili annunci sono anche collocati da persone che, anche se sono consumatori, non stanno pensando a loro. Quindi finisci di ottenere orrendi 30-60 secondi annunci pre-roll su un video su YouTube. Come consumatore, ci guida tutti pazzi. Le stesse persone che acquistano spot come questo o innumerevoli altri annunci "disruptivi" sono proprio come i consumatori che urlano a loro per andare via. Li odiano. E li odiano perché non stanno più pensando con una mente di marketing ma una mente del consumatore. Pensate a questo per un secondo. Qualcuno è pagato un buon denaro per acquistare annunci che, loro stessi, odiano vedere. Sanno che è disgustoso. Sanno che è enigmatico. Ma pensano come qualcuno che abbia il titolo "acquirente di media", e non "consumatore di media".

Questo. Ha. A. Stop.


Pensate come un consumatore. Sempre.

Quando Gordon Ramsey sta cucinando, considera sempre il pubblico. Pensa come un consumatore del suo cibo in primo luogo, e un secondo chef.

In un episodio iniziale degli incubi britannici della cucina, è stupito dal cibo che viene servito. Un piccolo piatto di fantasiosi alimenti francesi ad un prezzo esorbitante, in una città dell'Inghilterra nord-orientale, dove la gente aveva voglia di buongiarde torte di vecchio stile, vasi caldi e altri grub tradizionali.

Il giovane chef ha pensato come uno chef. Voleva mostrare i suoi talenti e preparare il cibo che gli piaceva cucinare. Ma non pensava come la gente che stava servendo. Se avesse effettivamente considerato il consumatore in città, non avrebbe mai tentato di forzare quel cibo su di loro.

Quando Lexus iniziò a fare automobili, voleva vendere un'auto di lusso ad un pubblico che avrebbe pagato per la qualità. Ma cosa c'entrava? Cosa ha fatto questo tipo di cliente specifico? I dirigenti di Lexus hanno deciso di trattare i progettisti di auto come la royalty per alcune settimane. Li hanno messi nei migliori alberghi, con il cibo, il vino e il servizio più incredibile. Devono vivere come la gente che stava facendo macchine. Vanno a pensare come loro. E poi, tornarono a Lexus e progettarono una serie di automobili che questo consumatore avrebbe abbracciato. Il resto è storia.

La morale di queste due storie è questo; pensare come tuo consumatore.

Se vendete automobili, come vorresti vendere un'auto? E cosa ancora più importante, cosa odiate?

Se vendi il tè, come ti piacerebbe venderti?
Se vendi idee, come vorresti sentirle?
Pensa come un consumatore. La tua pubblicità sarà migliore. La risposta sarà migliore. Le vendite saliranno. Il tuo marchio prospererà. E il mondo pubblicitario sarà un posto molto migliore.