Agricoltori agricoli

Agricoltori agricoli
Contenuto Dell'Articolo:
Gli agricoltori di latte sono responsabili della cura e della gestione quotidiana delle vacche da latte. Dovere Il dovere primario di un allevatore è quello di gestire le vacche da latte in modo da produrre quantità massime di latte. Per raggiungere questo obiettivo, gli agricoltori di latte possono essere coinvolti con svariati compiti, tra cui l'alimentazione, la somministrazione di farmaci, la gestione dei rifiuti, l'utilizzo di attrezzature per la mungitura due o tre volte al giorno e altri

Gli agricoltori di latte sono responsabili della cura e della gestione quotidiana delle vacche da latte.

Dovere

Il dovere primario di un allevatore è quello di gestire le vacche da latte in modo da produrre quantità massime di latte. Per raggiungere questo obiettivo, gli agricoltori di latte possono essere coinvolti con svariati compiti, tra cui l'alimentazione, la somministrazione di farmaci, la gestione dei rifiuti, l'utilizzo di attrezzature per la mungitura due o tre volte al giorno e altri compiti quotidiani.

Alcune aziende agricole, in particolare le piccole operazioni, possono coltivare e raccogliere i mangimi per il loro bestiame in loco. Possono anche allevare e sollevare le proprie giovenche di sostituzione. La maggior parte delle aziende agricole ha un personale da supervisionare, che va da alcuni dipendenti a diverse dozzine, in modo che le competenze di gestione del personale sono di beneficio anche per il gestore della fattoria.

Gli agricoltori di latte lavorano in collaborazione con grandi veterinari per fornire il meglio della gestione sanitaria di allevamenti, dei trattamenti veterinari e delle vaccinazioni di routine. Possono anche interagire con i nutrizionisti degli animali e con i rappresentanti di vendita dei mangimi per animali, in quanto creano piani di razionamento che producono massimi livelli di produzione di latte.

Le ore di lavoro di un allevatore possono essere lunghe, e spesso è necessario spostare la notte e il fine settimana. Il lavoro inizia generalmente prima dell'alba ogni giorno. Come è comune con la maggior parte dei lavori di gestione agricola, il lavoro avviene all'aperto in condizioni meteorologiche e temperature estreme.

Lavorando in prossimità di animali di grandi dimensioni, inoltre, è indispensabile che i produttori di latte adottino adeguate precauzioni di sicurezza.

Opzioni di carriera

Gli agricoltori di latte possono essere lavoratori autonomi o lavorare per una grande entità aziendale. L'industria ha registrato una tendenza costante nei confronti di grandi aziende agricole, con l'USDA che segna un calo del 88% del numero totale di aziende casearie (diminuendo da 648.000 nel 1970 a soli 75.000 nel 2006).

Alcuni agricoltori, in particolare i piccoli produttori autonomi, fanno parte di cooperative come i Dairy Farmers of America. Le cooperative sono in grado di negoziare tariffe competitive come un gruppo e hanno un accesso speciale ai mercati garantiti per il loro latte.

La California è il più grande stato produttivo di latte negli U. S., quindi un gran numero di posizioni di fattoria lattiero-casearia sono disponibili. Wisconsin, New York e Pennsylvania sono anche grandi Stati produttori di latte tradizionali con forti opportunità di impiego.

Istruzione e formazione

Un numero crescente di agricoltori di latte ha una laurea di due o quattro anni nella scienza dei prodotti lattiero-caseari, nella scienza degli animali, nell'agricoltura o in un campo di studio strettamente connesso. Il corso per tali gradi include in genere la scienza dei prodotti lattiero-caseari, l'anatomia, la fisiologia, la riproduzione, la scienza delle colture, la gestione delle aziende agricole, la tecnologia e il marketing agrario.

L'esperienza pratica diretta e pratica che lavora in una fattoria con vacche da latte è un importante presupposto per diventare un allevatore.Non c'è sostituto per imparare l'attività dal punto di vista fondamentale. La maggior parte dei coltivatori di latte cresce in una fattoria o apprendista con un'operazione consolidata prima di avventurarsi da soli.

Molti coltivatori aspiranti del latte apprendono anche l'industria nei loro giovani anni attraverso programmi per i giovani.

Queste organizzazioni, come i Future Farmers of America (FFA) oi club 4-H, offrono ai giovani la possibilità di gestire vari animali da allevamento e di partecipare a spettacoli di bestiame.

Stipendio

L'indagine stipendio della Bureau of Labor Statistics (BLS) indica che gli agricoltori ei gestori di ranch hanno guadagnato un salario mediano di $ 60, 750 all'anno ($ 29,21 all'ora) nel 2010.

Il servizio di ricerca economica dell'agricoltura degli Stati Uniti (USDA / ERS) ha stimato che l'azienda agricola avrebbe portato un reddito netto di $ 82 e 800. Questo ha rappresentato un guadagno del 17% rispetto al reddito netto 2010 di $ 71.000 per azienda agricola.

Lo stesso rapporto di reddito USDA / ERS prevede un forte aumento del profitto netto del 57% per i produttori di latte, nonostante i costi crescenti per i mangimi. Questo picco è dovuto principalmente ai consistenti aumenti dei prezzi del latte all'ingrosso (al 20%).

Questo tipo di incremento potrebbe spiegare SimplyHired. la quotazione media dei salari di oltre $ 100.000 per i contadini.

Gli agricoltori di latte devono detrarre un certo numero di spese dai loro profitti netti per determinare il loro profitto finale o stipendio per l'anno. Queste spese includono il costo del lavoro, dell'assicurazione, dell'alimentazione, del combustibile, delle forniture, della cura veterinaria, della rimozione dei rifiuti e della manutenzione o sostituzione dell'apparecchiatura.

Outlook di carriera

Il BLS prevede che ci sarà un lieve calo del numero di opportunità di lavoro per i gestori di aziende agricole e ranch. Ciò riflette la tendenza crescente verso il consolidamento nel settore, in quanto piccoli produttori sono assorbiti dalle grandi operazioni commerciali.

Nonostante questa diminuzione del numero di posti di lavoro totali, si prevede che i guadagni dell'industria crescano (in base ai prezzi del latte all'ingrosso in costante aumento negli ultimi anni). Durante il prossimo decennio, l'industria lattiero-casearia dovrebbe rimanere un'opzione di agricoltura ragionevolmente stabile e redditizia.