8 Errori da evitare durante la spedizione di newsletters



8 Errori da evitare durante la spedizione di newsletters e-mail

Le newsletter email sono una grande componente del marketing e-mail che ti aiuterà a forgiare i rapporti con i tuoi lettori, aumentare il riconoscimento del marchio e aumentare la tua credibilità come esperto del tuo settore. Se sei nuovo al marketing e-mail, ci sono alcune cose che dovresti evitare per rendere il tuo email newsletter più efficace possibile.

1. Rendendo difficile l'annullamento

Cominciamo con una biggie.

Non solo nascondere o escludere il link di annullamento, i lettori possono lamentarsi e pensare al proprio marchio in una luce negativa, ma è anche possibile avere molti problemi (ad esempio, essere elencati nella tua mailing list piattaforma) se violi le norme CAN-SPAM. Includere un'opzione di annullamento chiara e facile da individuare in ogni messaggio.

2. Triggering Spam Filters

Mentre parliamo di spam, accertati che i tuoi messaggi non disattivano gli allarmi di spam e non lo fanno mai nelle caselle di posta dei destinatari. Questa guida di MailChimp elenca alcuni dei più comuni trigger di spam che si dovrebbe evitare.

3. Non promuovendo la newsletter

Un obiettivo di newsletter di posta elettronica è quello di costruire la tua lista di posta elettronica. Non è un caso di "costruire una newsletter e gli abbonati verranno". Devi essere molto attivo a costruire la tua lista. Puoi farlo promuovendo la tua newsletter sul tuo sito web e sui canali sociali e includendo il link nel tuo la firma di posta elettronica e i materiali di marketing.

Potresti anche attivare la funzionalità di archivio pubblico che molte piattaforme di marketing di posta elettronica hanno a disposizione degli utenti. problemi che potete collegare in futuro.

4. Uso della stessa linea di soggetti ogni volta

La linea di soggetto dovrebbe riflettere il contenuto del messaggio in modo che i lettori siano invitati ad aprirlo e non sono delusi quando fanno. La tua linea di linea, però, dovrebbe restare uguale (nome o nome della tua attività commerciale) in modo che i lettori possano conoscere il tuo nome e riconoscere i tuoi messaggi nella loro casella di posta.

5. Non utilizzare una piattaforma di marketing e-mail < I giorni di utilizzo di Gmail, Outlook o il tuo client di posta elettronica di scelta per inviare messaggi di messaggistica i tempi sono finiti. Non solo questo è unprofessionale, ma non è possibile tracciare, in modo da non sapere mai se i tuoi messaggi vengono aperti o che i tuoi link vengono cliccati. Questo può anche ottenere l'indirizzo IP e gli account di posta elettronica bloccati da altri fornitori perché vedranno i tuoi messaggi

6. Saltando il test di posta elettronica

Se si inviano messaggi di posta elettronica HTML, è necessario testare i messaggi su diversi client di posta elettronica per assicurarsi che i messaggi di posta elettronica siano i messaggi sembrano come dovrebbero essere e che tutti i tuoi collegamenti funzionano. Dovresti anche testare i tuoi messaggi su più piattaforme, inclusi i dispositivi mobili.La piattaforma di marketing di posta elettronica può includere una funzionalità di test. È inoltre possibile utilizzare un servizio come Litmus, che verificherà le email a suo nome in più di 30 client e dispositivi di posta elettronica.

7. Invio di messaggi su una base inconsistente

Dovresti avere una pianificazione coerente per le tue newsletter di posta elettronica.

Sia che tu invii la tua newsletter settimanale, biweekly o mensile, dovrebbe essere inviata nello stesso giorno, circa nello stesso momento. Temporizzazione. Se invii newsletter di posta elettronica troppo spesso, puoi disdire un certo numero di lettori perché è troppo. Se invii molto raramente, tuttavia, i tuoi iscritti possono dimenticare di te e contrassegnare automaticamente il tuo messaggio come spam perché non ricordano semplicemente quello che è.

8. Dimenticando di rivedere i tuoi rapporti

Una buona piattaforma di marketing di posta elettronica includerà una funzione di reporting che fornisce una visione preziosa ai tuoi abbonati e alle prestazioni delle tue newsletter. Puoi vedere quante volte il tuo messaggio è stato aperto, quante volte è stato cliccato, quali collegamenti sono stati cliccati e quanti sottoscrivi e che annulla l'abbonamento che stai ricevendo. È possibile utilizzare queste informazioni per migliorare le tue newsletter elettroniche nel tempo.

Ora che conoscete alcuni dei "non-di-fare" del marketing e-mail, puoi iniziare la tua prossima campagna con una lista pulita. Utilizza l'elenco sopra come una lista di controllo che migliorerà l'efficacia complessiva dei messaggi di posta elettronica.